6 idee di Content Marketing da implementare subito nella tua strategia

Chi si occupa di content Marketing solitamente segue una particolare routine, affidandosi alle tecniche ormai ampiamente sperimentate per la creazione, la distribuzione e l'analisi degli stessi contenuti.

Il rischio di rimanere "ancorati" alle abitudini per troppo tempo potrebbe però finire per rendere i contenuti obsoleti. Anche quando i meccanismi risultano ben oliati, aprirsi alle nuove possibilità analizzando quanto emerso recentemente nell'ambito del Content Marketing, e sperimentare le nuove tecniche e gli strumenti messi a disposizione, è il modo migliore per ottenere risultati all'altezza delle aspettative.

Per aiutarti a comprendere quali siano le tendenze del marketing dei contenuti, e anticipare le mosse future, abbiamo preparato alcune tattiche, idee e strumenti che daranno un nuovo impulso alla strategia di Content Marketing da adottare da ora in poi.

1. Crea video di breve durata da postare su Facebook e Instagram

Il dato è sorprendente: sono più di 100 milioni le ore di video che, ogni giorno, vengono visualizzate su Facebook. L'80% degli utenti, inoltre, è solito rivedere un video già visualizzato nel corso del mese precedente. Tali numeri sembrano essere in continua crescita; è giunto per te il momento di sfruttare il grande richiamo esercitato dai video. Se già non l'hai fatto, non esitare ad aggiungere video Instagram e Facebook al tuo "calendario di contenuti".

Se i video di breve durata hanno maggiori possibilità di essere visualizzati, non rinunciare a video di lunga durata. Se ne hai creato uno su Webinar, o disponi di più podcast video, seleziona dei piccoli segmenti e postali sui social. Condividi delle piccole clip, distribuendole ad un pubblico più vasto di quello che, in precedenza, ha visualizzato la versione intera.

2. Sfrutta infografiche e illustrazioni

Nella fase di revisione della check list per il Content Marketing valuta la possibilità di aggiungere ai contenuti del sito (o del blog) infografiche ed illustrazioni. Per quale motivo dovresti farlo? Perché il cervello umano ha la capacità di elaborare le immagini 60.000 volte più velocemente rispetto a quanto accade dinnanzi ad un testo. Ricorda che il 90% delle informazioni che giungono al cervello è di tipo "visivo".

C'è un altro aspetto di cui tenere conto, ossia il fatto che il pubblico desidera utilizzare immediatamente le informazioni disponibili. Queste ultime, attraverso le infografiche, vengono trasmesse più velocemente, e in modo efficiente. Pensa al vantaggio, per un utente, nell'ottenere le informazioni di cui necessita semplicemente visualizzando un'infografica, senza essere costretto a leggere un articolo completo.

Un sondaggio promosso da Venngage ha rivelato come il 40% degli operatori di marketing online si sia dichiarato entusiasta dei risultati ottenuti tramite l'infografica, in grado di coinvolgere il pubblico più di ogni altra risorsa visiva a disposizione.

3. Crea una serie di contenuti interattivi

I contenuti interattivi, da Buzzfeed ad Instagram, sono ormai popolarissimi. La ricerca condotta dal Content Marketing Institute ha evidenziato che l'81% dei content marketer ritiene i contenuti interattivi in grado di attirare l'attenzione con maggiore efficacia rispetto ai contenuti "statici". I primi, infatti, risultano più utili nelle varie fasi del percorso verso l'acquisto finale.

Prima di decidere a quale contenuto interattivo affidarti fai delle prove per verificare le reazioni del pubblico.

Continua a leggere l'articolo